Lorenzo Dardano
Mi serviva questo sito internet per scrivere una frase che in pubblico non pronuncio mai, preferendo un “lavoro in radio” o “mi diverto con la voce”. E invece il mettere in fila il materiale sparso qua e là mi ha fatto ricredere. C’è la radio, con gli inizi nel 2008 a Piacenza dove mi sono laureato, passando per i talent, fino ad arrivare ai giorni d’oggi a Milano col doppio impegno presso RadioFreccia e con Radiospeaker.it.
Lorenzo Dardano Sito/Blog /La mia notte con Henry

La mia notte con Henry

La mia notte con Henry

Sarà per quel lungo nome da nobile, sarà forse per la malattia e la conseguente statura. Se domandassi in giro chi fosse, che mestiere facesse e quanto fosse alto, sono certo che in molti mi risponderebbero che Henri de Toulouse-Lautrec era quel buffo pittore francese di circa un metro e mezzo. E tra questi molti ci sarei anch’io. Eppure varcando la soglia d’ingesso della mostra a lui dedicata dal titolo “Il Mondo Fuggevole” (fino al 14 febbraio a Palazzo Reale a Milano), ho capito ben presto che non si trattava solo di ricordi “scolastici”. Qualcosa di più profondo, di più intimo mi conduceva verso questo nobile nato nella seconda metà dell’800 e scomparso a soli 36 anni. Me ne sono reso conto inizialmente osservando le foto in cui è ritratto solo e insieme alla sua numerosa famiglia, tra travestimenti strampalati e pose quantomeno dubbie….

Lorenzo Dardano

Lorenzo Dardano

Mi serviva questo sito internet per scrivere una frase che in pubblico non pronuncio mai, preferendo un “lavoro in radio” o “mi diverto con la voce”. E invece il mettere in fila il materiale sparso qua e là mi ha fatto ricredere. C’è la radio, con gli inizi nel 2008 a Piacenza dove mi sono laureato, passando per i talent, fino ad arrivare ai giorni d’oggi a Milano col doppio impegno presso RadioFreccia e con Radiospeaker.it. C’è la parentesi televisiva, tra lettura del telegiornale ed interviste.

Nessun commento

Lascia un commento